Attract China Blog

EXPO 2015, come è andata a Shanghai nel 2010

January 30, 2015

meno 100 a Expo, cosa resta di Shanghai 2010

30 Gennaio 2015

A meno di 100 giorni dall’apertura di EXPO 2015, le notizie certe sono poche e frammentarie. Tra corruzione, scandali, biglietti contraffatti e grandi promesse i lavori continuano. Tutti noi, scettici o ottimisti, speriamo in un successo.  Alla domanda ‘cos’e’ Expo?’ i nostri politici tentennano e sembrano non sapere cosa dire. Capisco che non sia una domanda semplice, e che molti tra noi abbiano ancora le idee confuse riguardo a EXPO.

Per capire meglio cos’è un EXPO, andiamo a vedere come è andato l’ultimo, che si è svolto nel 2010 a Shanghai, in Cina. Il tema è stato ‘Better city – Better life’, ovvero il futuro delle metropoli globali, i problemi della pianificazione urbana e dello sviluppo sostenibile al fine di trovare soluzioni per migliorare la qualità di vita in ambito urbano.

expo Shanghai

expo Shanghai

Area Expo Shanghai nel 2010

 

E’ stato senza dubbio l’EXPO dei record, con un investimento totale di 1200 miliardi di Euro, un fatturato totale di 1300 miliardi e un utile netto di 130 milioni di Euro. Sono stati impiegati 1,7 milioni di volontari, i visitatori totali sono stati ben 73 milioni, di cui il 5,8% stranieri. Durante l’evento la città di Shanghai ha avuto un incremento del 13% di turisti, in maggioranza cinesi. La sfarzosissima cerimonia di apertura, tra fuochi d’artificio e spettacoli di luci, ha visto la partecipazione di star cinesi come l’attore Jackie Chan e il pianista Lang Lang, ma anche star internazionali come il nostro Andrea Bocelli. Durante i 6 mesi di Expo sono andate in scena ben 20.000 spettacoli (111 al giorno).

Sappiamo che molto difficilmente riusciremo ad avvicinarci ai numeri di Shanghai, tuttavia, a distanza di 5 anni possiamo analizzare a freddo cosa l’EXPO 2010 ha lasciato al mondo, alla Cina e ai cinesi. Dal punto di vista istituzionale l’EXPO 2010 ha introdotto una serie di regole e best practice per lo sviluppo della sostenibilità ambientale in ambito urbano. I risultati e le innovazioni presentate sono state riassunte nella Dichiarazione di Shanghai, inoltre il giorno di chiusura 31 ottobre è stato nominato World Cities Day.  Il segretario ONU Ban Ki Moon al termine delle cerimonie ha dichiarato ‘Grazie a questo EXPO, milioni di persone in Cina e nel mondo hanno scoperto le possibilità di rendere le nostre città più vivibili e sicure, integrando al meglio natura e tecnologia. Le città del futuro dovranno offrire ai propri abitanti aria e acqua più pulite e migliore qualità di vita’.

 

 

expo area Milan 2015

Cantiere EXPO Milano

 

Cosa resta oggi del sito EXPO di Shanghai?

L’immensa area Expo è stata riqualificata ed ora è un enorme area espositiva – museo. Molti dei padiglioni sono rimasti, ed è ancora possibile visitarli, una parte è diventata il museo ufficiale dell’EXPO, di questo fanno parte oltre 30.000 donazioni lasciate dai paesi che hanno partecipato all’evento. Un’ampia area è stata adibita a galleria d’arte contemporanea cinese. Oggi l’immenso sito, che dista oltre un’ora dalla città, appare poco visitato agli occhi dei turisti, rispetto alle zone affollate del centro. L’intenzione di trasformare il sito in attrazione turistica sembra fallita. Il governo della città ha deciso di trasformare parte dell’area in un futuristico distretto degli affari immerso nel verde.

All’EXPO di casa nostra si attendono circa 20 milioni di visitatori, di cui almeno 1 milione cinesi. La forza di EXPO Shanghai è stata nella quantità che difficilmente riusciremo ad eguagliare, auguramici che EXPO Milano sappia metterci tanta qualità.

Non perdere l’opportunità di renderti visibile ai turisti cinesi!  Seguici su   Facebook  o Twitter